TinyDropdown Menu BonBook: Recensione: L’ultimo sacrificio di Richelle Mead

sabato 14 giugno 2014

Recensione: L’ultimo sacrificio di Richelle Mead

Titolo: L’ultimo sacrificio
Autore: Richelle Mead
Casa editrice: Rizzoli
Serie: Vampire Academy, #6
Voto:

Trama

L'atteso sesto episodio della serie L'Accademia dei VampiriLa nostra Rose è dietro le sbarre, è stata rinchiusa dai Moroi dopo essere stata sorpresa sul luogo dell'omicidio della regina Tatiana. Verdetto: pena capitale. Rose e i suoi amici non si danno per vinti ed escogitano un piano di fuga per prendere tempo e provare la sua innocenza. Ad accompagnare Rose in questa folle corsa contro il tempo ancora una volta Dimitri. Amore. Morte. Gelosia. Amicizia. Tutto è messo a dura prova, fino all'ultimo, finale sacrificio.

Cosa ne penso…….

Sesto ed ultimo capitolo della saga L’accademia dei vampiri :ɛ, è sempre triste quando se ne finisce una, ormai è una sensazione conosciuta al lettore, il senso di abbandono  e di desolazione unica , ma seguite da una appagamento che può regalare soltanto un buon libro.
Con l’ultimo sacrificio si chiude un capitolo dei migliori libri su vampiri, ormai su di loro stato scritto anche troppo e trovare qualcosa di buono è veramente difficile ed esasperante devi provare di tutto per trovare il meglio, e poi diciamocelo con questi vampire e dhamphir non hanno niente di convenzionale.
Il libro ritorna alla terribile situazione del capitolo precedente, cioè una Rose in prigione, una regina morta e uai a non finire, che inizialmente pensavo non bastasse un solo libro per risolverli, ma con la Mead nulla si da per scontato, Rose ormai si trova al centro di un macchinoso intrigo politico e alla ricerca del Dragomir illegittimo, e grazie a Dimitri e Sydney intraprenderà un viaggio esaltante alla scoperta di nuovi popoli e di
vecchie conoscenze, ma la presenza di Dimitri non aiuta il fatto di doverlo dimenticare ed averlo costantemente vicino non aiuta di certo, una delle cose che mi hanno fatto storcere un po’ il naso è che nel libro non c’è un attimo di respiro, tutto il tempo di Rose è occupato persino i suoi sogni sono frequentemente occupati da ben due visitatori, capisco che è l’ultimo libro della saga ma un attimo di respiro ci deve essere almeno per far riunire le idee al lettore.
Spoiler

Il libro in se è un dei capolavori della Mead, ma forse la scena che ho trovato giusta e che mi ha fatto non solo amare questa autrice  è Adrian che si confronta con Rose, penso che sia una delle scene che ricorderò per sempre, non solo si è comportato giustamente come una persona ferita e ingannata dalla persona amata ma non ha di certo perdonato il comportamento scorretto di Rose, di solito nei libri finali c’è la propensione a perdonare tutto e tutti, e come avevo già accennato in Anime Legate, non ho per niente digerito il comportamento da “ me ne infischio” di Rose, per la maggior parte del libro lei lo illude ancora provando nettamente sentimenti forti per Dimitri, ed a un punto persino lui gli dice che non si comporta bene nei confronti di Adrian quindi più palese di così si muore, ma lui è stato un grande ha espresso tutti i pensieri che suscitava in me la situazione, l’ha messa in riga e la stima che provavo di lui è cresciuta a non  finire, non c’è bisogno nemmeno di dirlo che ho gia iniziato Bloodlines, e ne sono entusiasta, è come iniziare un gioco che sai già che ti piacerà….

In conclusione vi dico che questa saga va letta per gli innumerevoli colpi di scena che regala, per la novità che ogni libro ci propone, non ci sono mai momenti morti, c’è sempre azione e avvolte tristezza, ci si affeziona a tutti personaggi buoni o cattivi perché la Mead sa creare intrecci dove alla fine il cattivo può diventare buono, e non sempre il protagonista agisce per il bene comune, ma per il proprio, quindi c’è solo una cosa da fareee leggere leggere leggereeeeeee..!!!!!

L’Accademia dei Vampiri

L’Accademia dei Vampiri
Morsi di Ghiaccio
Il Bacio dell’Ombra
Promessa di Sangue
L’ultimo sacrificio


Autore

Richelle Mead è da sempre un’appassionata di mitologia e folklore. Nata in Michigan, da anni vive a Seattle. È autrice di serie di successo per adulti e giovani adulti.


1 commento:

  1. É la saga più bella che abbia mai letto mi ha fatto appasionare dal primo momento che ho oniziato. Mi dispiace che sia finita ma la rileggerò sempre. Mi ha appassionato molto la storia di Rose e Dimitri ma mi dispiace per Adrian, é un ragazzo favoloso<3.

    RispondiElimina